sabato 24 giugno 2017

SPORT: Virtus Favara apre alla cultura della donazione degli organi.

Anche quest'anno la società di calcio VIRTUS FAVARA da inizio al suo campionato edizione  2017. Il torneo dell’estate favarese giunto alla sua 12° edizione avrà inizio lunedì 26 giugno e coinvolgerà 8 squadre. 


La novità di quest'anno, la presenza dell’AIDO, che ringrazia il Presidente Alessandro Taiella, promotore di una manifestazione tanto importante, capace di sposare lo sport con i temi più alti della solidarietà e dell’impegno sociale, quale la "donazione degli organi" includendo una squadra con i colori dell'AIDO. 


Saranno 7 i ragazzi che nell'accogliente polivalente campetto  di Via Agrigento giocheranno con la maglia bianco/rossa con sopra impresso il logo dell'AIDO e lo slogan "Aiuta un Amico".
Le otto squadre "ragazzi giovani" già entusiasti di partecipare al più ambito/seguito torneo dell'anno, organizzato dal mister Taiella, in questo torneo potranno arricchirsi culturalmente del delicato tema e sostenere AIDO nella missione di diffusione alla cultura della donazione e della sensibilizzazione e solidarietà sociale.

"Con i trapianti si salvano tante vite umane, e va ricordato che più di 45 mila italiani oggi vivono grazie al dono ricevuto. Ma il nostro pensiero è sempre rivolto ai novemila ammalati, spesso bambini, che aspettano in lista d’attesa un organo che forse non verrà donato in tempo. Non possiamo dimenticare, infatti, che ogni anno fra le 400 e le 500 persone non sopravvivono all’attesa. Da qui il nostro intensificato impegno per far aumentare il numero delle donazioni e il nostro grazie agli organizzatori".

"I volontari AIDO saranno presenti in campo per informare correttamente sul tema della donazione e trapianto di organi, oltre che per raccogliere eventuali manifestazioni di volontà favorevoli alla donazione”.







venerdì 23 giugno 2017

La Presidente Nazionale Aido scrive al dirigente Istituto "Ambrosini" di Favara



Associazione Italiana per la Donazione degli Organi Tessuti e Cellule :  lunga telefonata di chiarimento al dirigente scolastico dell’istituto “G.Ambrosini” di Favara.


Le dichiarazioni della Presidente Nazionale dell’AIDO – Associazione Italiana per la Donazione di Organi Tessuti e Cellule, dott.ssa Flavia Petrin,  ristabiliscono la verità sulla spiacevole vicenda che ha coinvolto l’Istituto “G.Ambrosini” di Favara e la locale sezione AIDO.
Si pubblica di seguito la lettera pervenuta agli atti dell’Istituto.
 
       

Lettera della Presidente Nazionale A.I.D.O.  Dott.ssa Flavia Petrin

"Gentilissima prof.ssa Siracusa,
le scrivo nella mia veste di Presidente Nazionale dell'AIDO – Associazione Italiana per la Donazione di Organi Tessuti e Cellule -, per assicurarle che non è mai stata intenzione di AIDO offendere lei e i suoi preziosi collaboratori, ai quali dobbiamo peraltro riconoscere un sincero ed efficace impegno nella promozione della cultura della donazione. Se ciò fosse avvenuto nei recenti accadimenti tra lei e i responsabili di AIDO Favara, me ne scuso a nome dell'Associazione, nella certezza che a muovere i dirigenti di Favara è stato solo il grande amore per l'AIDO e il desiderio di continuare a promuovere la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule.
Ho letto con piacere la sua sottolineatura, affidata alla stampa, rispetto alle importanti iniziative, finalizzate alla promozione della cultura della donazione di organi, che hanno sempre impegnato la sua  scuola e lei in prima persona e che, cito testualmente dalle stesse informazioni di stampa, “si è sempre spesa, aderendo al mandato di far crescere donne e uomini capaci di assumere stili di vita sani, di conoscere la corretta alimentazione e di vivere i valori della generosità e della solidarietà”.
 
Cio’ premesso, le confermo tutta la stima e la disponibilità a collaborare nel comune intento di promuovere corretti stili di vita e una informata cultura della donazione solidale di organi, tessuti e cellule dopo la morte.
Mi conforta leggere che “Le porte della scuola rimangono aperte a qualsiasi associazione, AIDO compresa, che intenda promuovere la cultura della donazione, della prevenzione di patologie gravi, della buona alimentazione, dello sport ed in generale uno stile di vita sano e solidale con quanti necessitano di assistenza”.
 
Le posso confermare che l’AIDO ha nel proprio statuto la finalità di “1) promuovere in base al principio della solidarietà sociale, la cultura della donazione di organi tessuti e cellule, 2) promuovere la conoscenza di stili di vita atti a prevenire l’insorgere di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi, provvedere per quanto di competenza alla raccolta di dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule post mortem”.
Per il raggiungimento di queste finalità una delle attività più importanti è quella di informazione nelle scuole di ogni ordine e grado e in questo ambito i dirigenti AIDO di Favara si sono sempre spesi con grande generosità e impegno.
Tutto ciò a conferma di ideali comuni che ci uniscono nell’unico scopo di lottare contro la sofferenza attraverso un’azione culturale e sociale seria, informata e correttamente gestita.
Mi spiace per i contrasti che si sono creati tra lei e i responsabili di AIDO Favara e mi auguro dal profondo del cuore che gli equivoci possano considerarsi superati, alla luce della comune volontà di sviluppare progetti di cultura della donazione nella scuola, e che quanto vissuto possa essere considerata un’esperienza provocata dalla generosità e dal desiderio di “fare del bene per chi soffre in lista d’attesa”.
Ringraziandola per quanto ha fatto, per quanto fa e per quanto continuerà a fare anche nel futuro per la realizzazione dei comuni ideali della solidarietà sociale, le auguro ogni bene e un proficuo lavoro a beneficio della comunità di giovani che le è stata affidata”.
 
Dott.ssa Flavia Petrin
Presidente AIDO Nazionale






giovedì 22 giugno 2017

Luana Papa - Il migliore amico di mio fratello


Il migliore amico di mio fratello.
Libro che Luana, giovane fanciulla, inizia a scrivere la prima edizione già in seconda media. 

                                 Luana Papa con Giuseppe Vitello 



Luana Papa nata il 28 ottobre del 1996 a Palermo. 
Studentessa universitaria, iscritta al primo anno di Scienze della Comunicazione, frequenta altresì un corso di Criminologia e Scienze Forensi nella sua città. 

Questo è il suo esordio letterario. 

Una storia d'amore romantica e struggente, dove un capitolo si imbatte nella tragica scomparsa del cugino "Nunzio"
Ricordiamo ai nostri lettori di "Nunzio Papa" (donatore di organi) cui la nostra sede aido ha voluto dedicare la costituzione del Gruppo. 

     Presentazione della seconda edizione 

        Luana che firma la dedica del suo libro a Giuseppe Vitello 
                   (ricevente e custode del fegato di "Nunzio") 





giovedì 15 giugno 2017

A.I.D.O. Società sportive in campo a sostenere la cultura della donazione.

Giovani e sport a sostegno della cultura alla donazione degli organi 



Chiusa la stagione scolastica, sono sempre i giovani con lo sport a fare da padroni alla cultura della donazione degli organi. 
Grazie a partecipate intese con le società sportive presenti su tutto 
il territorio Provinciale, l'aido Favara continua a sensibilizzare le famiglie attraverso i ragazzi. Il maggiore sforzo arriva dalle società di Favara con il rinnovo del proprio vestiario. Il nuovo lux porterà slogan e logo dell'aido nonchè del CRT in tutti i campionati di calcio della provncia, in alcuni casi regionali.  Già da oggi i nostri campioni della Favara Academy alle ore 17:00 disputeranno la finale del campionato esordienti a Fontanelle (AG) 
affrontando la Invicta Amangione, torneo organizzato dall' A.S.C.
Il prossimo appuntamento con la A.S.D. Favara Pulcini curato da Carmelina Cusumano, sarà per mercoledì 21 sempre di pomeriggio negli impianti sportivi di via Agrigento.
Mentre Fanano (Mo) vedrà impegnati in questi giorni con i Giochi Nazionali la 
ASD GRIFONI CONCORDIA. 

Asd Grifoni Concordia (pattinaggio su ruote) 
Academy Favara (calcio)
A.S.D. Favara 93 (calcio)
A.S.D. Favara Pulcini (calcio) 
Virtus Favara (calcio)









Queste le società che con grande senso di collaborazione hanno rinnovato il loro vestiario per essere vicini a quelle persone colpite da gravi malattia agli organi e che bisognano terapeuticamente di un trapianto. Solo così possiamo sconfiggere l'ignoranza che spesso fa da padrone al sud, penalizzando nostri cari e amici.



lunedì 12 giugno 2017

Favara - Oggi l'ultimo saluto a Giuseppe Sicilia

Oggi alle ore 15:00 i funerali di Giuseppe Sicilia.

Si svolgeranno al Convento Sant'Antonio dei padri Francescani i funerali di Giuseppe. 
Colpito da un fortissimo dolore di testa veniva accompagnato al Civico di Palermo, 
ma purtroppo senza speranze. Non c'è l'ha fatta. 
Giuseppe si trovava a Lampedusa in compagnia della moglie, dove lavorava. 
Amico di tutti, uomo altruista e solidale amava il suo lavoro. Stroncato da aneurisma 
all'età di 61 anni, la famiglia nonostante l'immenso dolore ha detto si alla donazione 
degli organi, dando così speranza di vita ad altre persone. 
Rimasti all'Aspetto di Palermo i reni e le cornee, mentre il fegato e andato a un giovane 
di Pisa. 



     IL DIRETTIVO DI AIDO FAVARA SI STRINGE ALLA FAMIGLIA SICILIA 







lunedì 29 maggio 2017

Giornata Nazionale Dello Sport

GIORNATA NAZIONALE DELLO SPORT A FAVARA 



Sarà lo Stadio Comunale "G. Bruccoleri"di Favara ad ospitare la Giornata Nazionale dello Sport, che avrà inizio alle ore 9,00 di giovedi 1 giugno.
L'evento organizzato dall'Amministrazione Comunale verrà collaborato dall'Ente di Promozione Sportiva Unione  ACLI Sicilia e dall'AIDO FAVARA
(Associazione Italiana Donatori Organi ).
Insieme alle scuole di ogni ordine e grado della città saranno interessate le varie associazioni sportive presenti sul territorio. 
Il comunicato con firma dell'Assessore allo Sport Rossella Carlino, invita i Dirigenti scolastici a comunicare entro e non oltre il 25/05/2017 i propri partecipanti, accompagnati da uno o più docenti, con l'obbligo a tutti gli alunni di  presentarsi in tuta, scarpe da ginnastica e in possesso del certificato di idoneità alla partecipazione di attività sportive non agonistiche.  
Alle gare  parteciperanno ragazzi e ragazze delle scuole primarie, medie  di 1° e 2°grado.
Le gare sono:

-corsa veloce
-corsa di resistenza
-corsa ad ostacoli
-staffetta mista 
-lancio della pallina 

I primi di ogni categoria verranno premiati con una coppa, mentre tutti i partecipanti riceveranno una medaglia di partecipazione.





giovedì 18 maggio 2017

Ismett, fiore all'occhiello della Sicilia. C.C.A. Aido Favara, fieri difarne parte.

ISMETT UN CENTRO CHE IL MONDO CI INVIDIA

Martedì 16 c.m. si sono festeggiati vent'anni dalla nascita  di Ismett e l'inaugurazione dei nuovi locali della Cardiologia Pedatrica.


La nostra Associazione A.I.D.O. c'era. C'era perché facciamo parte del C.C.A. Comitato Consultivo Aziendale,  presenti sul territorio, oltre alle attività di sensibilizzazione alla donazione degli organi, siamo vicini ai cittadini, con maggiore attenzione a quanti vengono colpiti da gravi malattie agli organi. Cogliamo l'occasione per far conoscere questo Centro, fiore all'occhiello per la Sicilia, e la nostra disponibilità a quanti ne necessitano.


L’inaugurazione dei nuovi locali dedicati al Centro Cuore è solo l’ultimo di una lunga serie di realizzazioni che pongono l’ISMETT di Palermo (Istituto Mediterraneo dei Trapianti) all’avanguardia in Italia e nel mondo, nel settore della ricerca e del trapianto di organi.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza dei vertici dell’Istituto dell’University of Pittsburgh Medical Center (Upmc), il partner americano di Ismett, il presidente della Regione Rosario Crocetta, l’assessore regionale alla sanità Baldo Gucciardi, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e alle associazioni del C.C.A. rappresentate dal Pres. Salvatore Camiolo. 


Nell’occasione l’ISMETT ha festeggiato i suoi primi venti anni di attività; anni di grandi successi e riconoscimenti per l’Istituto Mediterraneo dei Trapianti, nato nel 1997 frutto di una felice partnership fra Regione Sicilia e UPCM (University of Pittsburgh Medical Center) che si prepara ora ad affrontare un futuro di sfide e nuovi traguardi da sempre impegnato con le più innovative terapie ad alta specializzazione.
A d'oggi infatti l'ISMETT IRCCS dal primo trapianto di fegato in Sicilia (1999) sono stati effettuati oltre 1900 trapianti di cui 207 trapianti pediatrici e oltre 300 da donatore vivente, di fegato e rene. Anche i posti letto nel corso degli anni sono aumentati passando dai 70 agli attuali 114 rispetto ai 20 posti di quando ISMETT è nato. Inoltre questo prestigioso Istituto  si prepara a fare il salto di qualità che lo vedrà protagonista di un grande processo di integrazione, infatti, nelle prossime settimane e prevista l’integrazione con la Fondazione Ri.Med per favorire i programmi di ricerca dell’Istituto. 

Va detto del Centro Cuore di Pediatria: dispone di 10 ampie stanze di degenza singole, un’area ambulatorio e Day-Hospital, due ludoteche una per i pazienti ricoverati e l’altra per i pazienti ambulatoriali, una medicheria e uffici di reparto.


In una regione che, grazie all’impegno del Centro Regionale Trapianti e di tanti operatori pubblici e privati, i numeri stanno indicando un sensibile miglioramento del settore donazione e trapianto di organi, questo significa una positiva sinergia fra le realtà socio-sanitarie, le istituzioni, il mondo del volontariato cui l’AIDO guarda con particolare favore.

Le premesse per un ulteriore sensibile miglioramento ci sono tutte. Ne beneficeranno le persone e le famiglie più fragili e in attesa di un aiuto per ritornare a vivere una vita degno di questo nome.