domenica 19 novembre 2017

L'A.I.D.O. a Caltanissetta. Il capoluogo nisseno dice si alla donazione degli organi.

Numerosi i cittadini del capoluogo nisseno che con il loro si, hanno risposto all'appello del gruppo di volontari rappresentati da Oscar Aiello e  Ariele Tomasella (referenti aido di Caltanissetta) nella volontà di voler costituire l'A.I.D.O. a Caltanissetta. Tra i cittadini che hanno espresso la propria volontà a donare gli organi l'Assessore alla solidarietà sociale  Carlo Campione. Da mesi, gli stessi avevano già contattato la vice presidente aido di Canicattì Gabriella Giarratana, che da subito in stretta collaborazione del direttivo aido di Favara e con l'approvazione della Presidente Nazionale Flavia Petrin ci si è adoperati nel dare supporto ai soci nisseni. Oltre a dare informazioni e raccogliere le tante espressioni di volontà, i volontari si sono prestati a omaggiare coloratissimi palloncini e distribuito piccoli gadget ai bambini.









sabato 18 novembre 2017

"Aiuta un Amico" progetto di solidarietà sociale - Intesa tra A.I.D.O. e A.S.D.O.

Nasce a Favara l'intesa tra l'A.I.D.O. Associazione Italiana Donatori Organi, Tessuti e Cellule e l'A.S.D.O Associazione Siciliana Donovita Onlus. L'intesa vede impegnati in stretta collaborazione sposare il progetto di solidarietà sociale "Aiuta un Amico" i rispettivi rappresentanti, il Prof. Salvatore Urso (A.I.D.O.) e la Dott.ssa Daniela Criminisi (A.S.D.O.).
Aiuta un amico, è il progetto che nasce per dare aiuto e speranza alle tante persone colpite da gravi malattie agli organi.


A promuoverlo, l'A.S.D.O con la collaborazione di Aido Favara e la Ecoambiente srl; scegliendo come partner Tutela Ambiente,  ente preposto al riciclaggio. Grazie all’intesa tra le parti il, progetto vedrà protagonista oltre alle numerose iniziative, la raccolta differenziata dei Tappi separandoli dalle rispettive bottiglie di Polietilene Tereflatato (PET), va detto dei tappi, che sono realizzati in Polietilene (PE) e richiedono un differente processo di riciclaggio; in questo sta l'impegno delle onlus nel creare prospettive diverse di cure e speranza. Il fondo di solidarietà  “Aiuta un Amico” sarà destinato a persone colpite da gravi malattie agli organi.
Significato e senso del contesto sociale, l'attuale situazione di crisi economica e finanziaria che ha creato anche e soprattutto nel territorio siculo, già martoriato e mortificato da innumerevoli problematiche, un gravissimo disagio ai singoli, alle famiglie e al settore sanitario.

In città e in provincia, a quanti vorranno aderire i contatti:
Aido Favara tel. 347 7216464 
A.S.D.O.  tel. 347 0092677
Ecoambiente srl tel. 0922 660694



Per questi motivi, il contesto sociale attuale, vede il rapido estendersi delle aree di bisogno, con fasce di popolazione sempre più ampie che scivolano verso condizioni di indigenza, accrescendo il divario tra chi non ha e chi ha; il rapido deteriorarsi del tessuto sociale, che il cittadino e chiamato ad affrontare.
Risulta chiaro, dunque, il contesto di crisi etica, culturale, economica, lavorativa e sociale in cui siamo coinvolti, ma è problematico chiedere o tentare previsioni sulla durata e gravità della stessa, al fine di approntare interventi il meno inadeguati possibili. In questo senso vanno richiamati i principi e il diritto alle cure per ogni individuo, a maggior ragione nella malattia cronica. A volte con conseguenze inevitabile della perdita di lavoro e crisi di identità, svilimento della propria dignità, perdita di contatto con la vita attiva, inutilità, introversione e sofferenza.
Diventa pertanto essenziale promuovere in diversi ambiti una seria riflessione con conseguenti scelte culturali, educative e di solidarietà concreta. Infatti, 
 
<<per combattere la povertà iniqua, che opprime tanti uomini e donne e minaccia la pace di tutti, occorre riscoprire la sobrietà e la solidarietà quali valori evangelici e al tempo stesso universali.>>

In concreto, è necessario sostenere ed accompagnare stili di vita più sobri e sostenibili in termini di giustizia e solidarietà, frutto anche di consapevolezza critica sulle cause dell'attuale situazione di bisogni sul territorio, ci ha spinto a prendere iniziative sostanziali per far fronte alle complesse problematiche che si presentano.
Sono state scelte due linee di azione: la prima e più urgente, consiste nel ricercare nuove forme di “sostegno” come nel caso dell’istituzione di un “Fondo di solidarietà” rivolto a chi ha particolare difficoltà; e l’istituzione di “Sostegni di vicinanza” a favore di persone e famiglie in difficoltà economica temporanea in fase di malattia, la seconda e più impegnativa, è quella di costruire nuove opportunità di conoscenza educativa di prevenzione chiedendo la collaborazione di dirigenti e docenti nelle scuole.    
 
Il Fondo "Aiuta Un'Amico"  progettato da A.S.D.O Associazione Siciliana Donovita Onlus verrà alimentato da più versanti, come raccolte di beneficenza, libere donazione, 5x 1000, aiuti da associazioni amiche, lasciti, raccolte a uso riciclaggio, e offerte di Piazza. Inoltre sarà possibile anche tramite bonifico bancario donare  presso                                    
BCC Agrigentino   IBAN IT89 Y071 0816 6000 0000 0003 145
intestato a: A.S.D.O. Associzione Siciliana Donovita Onlus  
scrivendo la causale Aiuta Un'Amico.


 


giovedì 28 settembre 2017

Trapianto unica terapia alla morte certa, tra polemiche e chiacchiere la speranza non deve morire


Stampa, social, giornalismo, troppe le polemiche; proviamo a fare chiarezza e lo faccio da trapiantato. Si trapiantato di fegato nell'ottobre del 2012, salvato da morte certa con mesi contati di vita. 



In merito alla notizia diffusa in questi giorni dalle agenzie di stampa e pubblicata sui maggiori quotidiani nazionali, relativa al decesso, avvenuto lo scorso autunno, “di un paziente romano di 55 anni, in seguito al trapianto, avvenuto presso l’Ospedale San Camillo di Roma, dove lo stesso direttore dott. Alessandro Nanni Costa, l’A.I.D.O. Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule con la Presidente dott.ssa Flavia Petrin, hanno precisato con testuali parole cui sotto riporto: 

"Non possiamo dimenticare che  i trapianti sono interventi complessi non privi di rischi che vengono eseguiti con l’obiettivo di salvare o comunque migliorare la vita dei pazienti ma grazie a questo particolare ambito della medicina, negli anni sono stati trapiantati circa 70 mila pazienti e, fatto da sottolineare con forza, ben 45 mila ancora oggi vivono una vita dignitosa e in molti casi addirittura eccellente. In particolare, la sopravvivenza dopo un trapianto di cuore, ad un anno, è  dell'80%, risultato che ci pone ai vertici europei  per la qualità dei trapianti".
 

Ebbene da questo blog, e mio intendo dimostrare che il trapianto equivale a vita, ma va detto; come ogni intervento chirurgico anche il trapianto ha i suoi rischi seppur in minima percentuale ad oggi valutato al di sotto del 15%, comunque ben valutato e qui riportò il mio colloquio  pre trapianto con il psicologo e l'anestesista, dove mi hanno messo davanti al l'evidenza dei fatti il rischio che andavo incontro accettando il trapianto come misura terapeutica al mio problema. Provi comunque a guardarti alle spalle vedi solo morte certa, guardi negli occhi la tua compagna che stringendo la tua mano ti dice, questa e l'unica via da percorrere..quanti lo abbiamo fatto, cento, mille, e quanti ancora lo faranno..più di 3000 persone l'anno, di seguito posto il link della mia storia e quella di un'amico, grande guerriero che stimo tanto per la sua tenacia nel preservare la vita ad ogni costo.  

Storia di Vincenzo Vella, trapiantato di fegato

Storia di Salvatore Ruggeri, trapiantato di cuore

"Concludo facendo appello ai media/social di smetterla di fare demagogia inseguendo numeri o lettori, resta l'importanza di fare cultura della donazione e dare sostegno ai trapianti, oggi vuol dire aiutare più di 9 mila persone, fra le quali molti bambini, in lista d’attesa per un organo che magari non arriverà mai a salvare le loro vite".

Con ciò  l’AIDO intende ribadire l’importanza della medicina dei trapianti che è ormai un pilastro del sistema sanitario nazionale, con risultati di eccellenza a livello internazionale.




sabato 23 settembre 2017

Aido Favara alle scuole - comunichiamo la nostra disponibilità con unico obiettivo, quello di educare alla donazione in quanto rappresenta la massima espressione della solidarietà umana.


Tornano in piena attività i volontari dell' A.I.D.O. Associazione Italiana per la Donazione 
degli Organi, Tessuti e Cellule. Lo fanno con un unico obiettivo, quello di educare alla donazione in quanto rappresenta la massima espressione della solidarietà umana.

  Foto di repertorio con il riconoscimento speciale alla Falcone e Borsellino

L'Aido ricorda il Prof. Urso ha la missione di promuovere, in base al principio della solidarietà sociale, la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule. Noi volontari ci occupiamo di promuovere la conoscenza di stili di vita atti a prevenire l'insorgere di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi e per quanto di competenza, raccogliamo le dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule. 
Anche quest'anno come di nostra consuetudine lo facciamo dando la nostra piena disponibilità alle scuole di Favara e coinvolgendo la città capoluogo di Agrigento. 
  
L'istituto comprensivo Bersagliere Urso,  l'istituto comprensivo  V. Brancati, l'istituto comprensivo Mendola Vaccaro,  l'istituto comprensivo  Falcone e Borsellino, l'istituto comprensivo G. Guarino, il  Liceo M.L.K. , L'Alberghiero Ambrosini,  l'IPSIA Marconi. 
Per Agrigento il  liceo Leonardo, l'ITC Foderà ragioneria e il liceo Politi magistrale, liceo E. Majorana. 





                                                                                        AL DIRIGENTE SCOLASTICO
                                                          e p.c  AL DOCENTE REFERENTE ALLA SALUTE

 
OGGETTO: DISPONIBILITÀ A.I.D.O. A INCONTRO CON DIRIGENTE, DOCENTI E ALUNNI.
 
Il sottoscritto Vincenzo Vella, nella qualità di Presidente dell'Associazione sopra specificata, nel quadro delle iniziative programmate, tendenti alla  sensibilizzazione della collettività alla tematica della donazione di organi, tessuti e cellule, già intrapresa da diversi anni nel territorio ed in considerazione dell’importanza che il trapianto rappresenta, per molte migliaia di pazienti in lista d’attesa,

                                                          C O M U N I C A

La disponibilità propria e dei volontari ad incontrare la S.V., il corpo docente e il referente dell’educazione alla salute e gli alunni dell’Istituto, dando la disponibilità, per consentire un dibattito sulla tematica della donazione utile al trapianto terapeutico, la distribuzione altresì, di materiale divulgativo, e la proiezione di un filmato sulla donazione, così come già programmato negli anni passati in molti centri della provincia.
Teniamo a precisare che, trattandosi di una Associazione di volontariato, nessun onere verrà imposto, chiediamo esclusivamente la disponibilità di una sala attrezzata per la conferenza e la proiezione, l’assistenza di un tecnico e la presenza dei ragazzi e dei docenti, secondo una vostra valutazione per età e maturità di interessi.
Cogliamo l'occasione  per ringraziare la S.V. per la sensibilità dimostrata e l’attenzione, e restiamo in attesa di cortese riscontro, allo scopo di meglio definire orari e quant’altro dovesse essere utile per la proiezione e l’incontro.

Dalla Segreteria aido Favara                                               Il Presidente 
                                                                                          Vincenzo Vella 











giovedì 21 settembre 2017

Giochi senza Barriere organizza "Condividi con noi il tuo pranzo domenicale"

''Condividi con noi il tuo pranzo domenicale'', è l'iniziativa che invita famiglie, associazioni di volontariato, parrocchie e chiunque interessato a portare con sé il proprio pranzo che verrà condiviso con i presenti, trascorrendo poi un pomeriggio di giochi, attività di intrattenimento, musica e karaoke. Tutto nella terza edizione di ''Giochi Senza Barriere'' che domenica prossima24 settembre vedrà condividere una giornata di gioia all'insegna di una manifestazione dedicata a tutti i diversamente abili, promuovendo l'inclusione sociale e solidale.


L'iniziativa curata da ''Associazioni in festa'' inizierà, come da calendario, alle ore 11.00 in piazza della Pace con l'accoglienza di quanti vorranno partecipare. A patrocinare la manifestazione il Comune di Favara, con l'interessamento speciale del consigliere comunale Carmelo Costa, che da sempre impegnato nel sociale ha voluto impegnare il suo gettone di presenza del comune. In tanti hanno aderito all'iniziativa, come i ragazzi dell'associazione ''I Love Ape'' di Favara impegnati nel dare il proprio contributo grazie ai loro ''mezzi speciali'', l'Ape Grattatella e l'Ape Calessino. Alfonso Vaccarello offrirà la tipica grattatella siciliana con vari gusti e Angelo Airò Farulla farà girare per le vie cittadine i partecipanti alla manifestazione.



Ad allietare e movimentare la giornata, i ragazzi del Quartet Folk, e Sal Buscaglia, con la partecipazione di Peppe Bennica e Giusy Moscato, mentre Claudia Di Stefano e Salvatore Urso coordineranno i giochi. 



Nell'assicurare la buona riuscita della manifestazione il gruppo dirigente di Associazioni in Festa ringrazia le attività commerciali della Piazza per la loro disponibilità nell'uso dei servizi igenici, e i Fratelli Vita per aver messo a disposizione l'ineguagliabile uva di propria produzione.  

In caso di pioggia gli organizzatori hanno predisposto lo svolgimento della manifestazione presso l'Istituto Comprensivo "G. Guarino"




giovedì 31 agosto 2017

Partecipa anche tu. Scopri quale premio vinci - estrazione di fine anno A.I.D.O.

Campagna di sensibilità e auto finanziamento a favore di Aido Favara a scopo di 
promuovere la donazione degli organi, l'informazione e la ricerca per il trapianto



PREMI DA SORTEGGIARE: 

1° premio  Vella Elettrodomestici - Via San Bartolomeo 10, Favara  tel. 0922 31946 
                 Viale Leonardo Sciascia 78/80 - Agrigento (Villaggio Mosè) 0922 650166   



2° premio  Bici Alaimo - Viale Pietro Nenni 143, 0922 415431



3° premio  Ottica Meli - Viale Pietro Nenni  117,  0922 415045



4° premio  F.lli Patti Forniture - Via Regione Siciliana , 18  0922 420998



5° premio  2 Passi Calzature Via Aldo Moro - Favara, negozi in tutta la provincia 



6° premio  Punto Caldo Cicchiddu - via Cicchillo 37  Favara -  tel. 329 9306614 



7° premio  Bar Itria, - 92026 FAVARA (AG). baritria@libero.it - tel. 0922 415149


8° premio  Chianetta Ferro S.r.l. - Viale E. Berlinguer. 86 Favara - tel. 0922 32677
                                                                        Zona industriale  tel. 0922 441806


                 
9° premio  Farmacia Maratta - Via Cap. Callea 72 - Favara



10° premio   Caffè Cavour - Bar, Pasticceria, Gelateria - Piazza Cavour 26, tel. 0922 420593




11° premio  Frutta e verdura Terranova e Quaranta - Via Cap. Callea 68



12° premio  Pizza Mania - Via Cap. Callea 29 Favara, tel. 0922 35022 - cell. 328 2812778



13° premio  Macelleria Argento, via Vitt. Emanuele, 237 - Favara tel. 389 6106213



14° premio  Macelleria Argento, via Vitt. Emanuele, 237 - Favara tel. 389 6106213



15° premio  Pasticceria Caprice - Viale Pietro Nenni 40 Favara - tel. 0922 437497



16° premio  La Buca di San Franceso- Via Beneficenza Mendola 8 Favara. Tel. 0922 436347



17° premio  Libreria Pirola Maggioli di Tedesco Francesca - Corso Vitt. Veneto 360, Favara 



18° premio  Il Pasticcino - via C. Callea, 108 - Favara - tel. 0922 415599 - ilpasticcino@alice.it




19° premio  Painficio San Pio - Viale Pietro Nenni,80  Favara - Tel. 338 4357105




20° premio  Cirinaro Regali- Corso Vitt. Veneto, 31 Favara - Tel. 0922 3478



21° premio  Caffè Italia - Piazza Cavour, 11- Favara. Tel. 0922 661964
                   cell. 338 1787688 - 320 7579622



22° premio  Elettroshop - via Olanda 54 Favara - tel. 0922 421212 / 31612
                     via P. Mattarella 32/34 Agrigento - tel. 0922 603688



23°  premio  Milk Café - Viale Pietro Nenni 25 - 92026 Favara Ag. 



24°  premio  A tutta Biancheria di Giuseppe Montaperto Store - Viale Pietro Nenni, 132/134
                   Telefono / fax. 0922 421668 



25° premio  FARMACIA BONGIORNO DR. ANTONIO  Via Francesco Crispi, 97 
                   92026 -  Favara (AG)   0922 31031 | farmaciabongiorno@libero.it



26° premio Sanitaria Coccole e Capricci - Viale P. Nenni, 112 Favara - tel. 0922 32410



27° premio PEPE NERO Braceria - Hamburgheria - Churrascaria. Piazza Cavour, 15 - Favara 



28° premio  Casalinghi & Regali Costanza - Via Cap. Callea, 48 Favara - tel. 0922 31244



29° premio  Ferramenta Marotta - Via Francesco Crispi  Favara -  tel. 0922 1801822



30° premio  Officine Mac - Ristorante Panineria, Piazza Cavour  Favara 
















           CI RISERVIAMO L'AGGIUNTA DI ULTERIORI PREMI, GRAZIE ALLA SOLIDARIETA CITTADINA